L’invito del Don a inizio anno catechistico. GRUPPI e ORARI

Nella prima settimana di ottobre riprenderanno gli appuntamenti con i gruppi della catechesi, quindi si riparte! A dir il vero non è giusto dire «si riparte», ma «si continua», anche se in modalità diversa. Infatti anche le esperienze dei campi scuola fatti nei mesi di luglio e agosto sono esperienze di catechesi.

Vorrei approfittare per farci questa domanda: Che cos’è il catechismo? È la proposta di una relazione di vita con Gesù, quindi il catechismo accompagna tutta la vita del battezzato per aiutarlo attraverso varie esperienze, incontri, giochi, riflessioni, preghiera, lettura della Parola, campi scuola, esperienze di missione, a incontrare Gesù per accoglierlo nella propria vita così da averlo compagno di viaggio per sempre. Il catechismo non è quindi solo il cammino di preparazione ai sacramenti, significa invece continuare ad aiutare i bambini e i ragazzi a vivere i sacramenti (Battesimo, Riconciliazione, Comunione e Cresima) che hanno celebrato. Noi genitori, educatori, sacerdote, dobbiamo avere a cuore questi nostri figli affinché scoprano la bellezza della vita cristiana; come sappiamo tutti, solo la testimonianza può fare vedere loro che seguire Gesù non è un peso e un sacrificio, ma una risposta alla domanda di felicità che ogni persona porta nel cuore… una bella Notizia!

«Siamo a pochi passi dalla fine del cristianesimo sociologico. Di quel cristianesimo, cioè, nel quale cristiano e cittadino coincidevano e nel quale non si poteva essere altro che cristiani: la fede ereditata, e di conseguenza dovuta, scontata, obbligata» (Camminando insieme con Evangelii gaudium, Indicazioni pastorali del Vescovo per l’anno 2017-2018). Per rispondere a questa situazione del cristianesimo “dell’abitudine e dell’obbligo”, dobbiamo impegnarci per una catechesi che faccia riscoprire una fede segnata da libertà e gratuità. Il passaggio da fare è quello da una fede frutto di convenzione a una fede di convinzione: facciamo catechesi insieme per un cristianesimo che verrà!

Concludo con queste parole di papa Francesco tratte proprio da Evangelii gaudium: «Non è la stessa cosa aver conosciuto Gesù o non conoscerlo, non è la stessa cosa camminare con Lui o camminare a tentoni, non è la stessa cosa cercare di costruire il mondo con il suo Vangelo piuttosto che farlo unicamente con la propria ragione. Sappiamo bene che la vita con Gesù diventa molto più piena e che con Lui è più facile trovare il senso ad ogni cosa. È per questo che Evangelizziamo» (264-266). Conosciamo, camminiamo, costruiamo con il suo Vangelo, questo è fare catechesi!

don Mauro

 

I-II elementare Domenica 10:00-12:30 (con Santa Messa)
Lunedì 17:30-19:00
III-IV elementare Giovedì 17:30-19:00
Venerdì 16:30-18:00
Sabato 15:00-16:30
V elementare-I media Venerdì 18:00-19:30
II-III media Sabato 15:00-16:30
I-II superiore Venerdì 21:00-22:30
III-IV superiore Venerdì 21:00-22:30
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *