2-8 Agosto 2011 – In cammino… verso Èmmaus (ritiro Elementari e Medie Monte Nerone)

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
2 agosto 2011: PRIMO GIORNO: In cammino.. verso Emmaus 

Questa volta abbiamo fatto “fuoco e fiamme” sin dall’inizio: il camioncino con le provviste si è arenato su un tornante, ma niente paura… la pappa è arrivata comunque sana e salva a destinazione!

Finalmente, dopo tanta trepidazione ed un embargo mantenuto a stento, è stato rivelato il tema di quest’anno che, in vista del prossimo Congresso Eucaristico Nazionale, è dedicato alla scoperta dell’Eucaristia attraverso l’esperienza dei discepoli di Èmmaus.

La prima giornata ha dato l’opportunità ai ragazzi di conoscersi tra loro, dividersi in squadre ed iniziare a confrontarsi subito assieme agli educatori sul tema proposto.

Nonostante qualche goccia di pioggia, lasciate da una nuvola di passaggio, un tiepido sole ha accompagnato le attività all’aperto.

Stranamente stiamo già andando a dormire… speriamo di mantenere questa buona abitudine! A domani.

3 agosto 2011: SECONDO GIORNO: In cammino.. con l’Amico

Finalmente una calda giornata di sole, vissuta quasi interamente all’aria aperta. Dopo la preghiera del mattino, i ragazzi più grandi sono andati a visitare la grotta di Nerone… una meta insolita, come insolito è stato il modo di arrivarci: all’andata legati a coppie per conoscersi meglio, al ritorno tutti “calorosamente” insieme per arrivare al rifugio “Corsini” per il pranzo.

Anche i più piccoli hanno vissuto una giornata di riflessione sull’accoglienza dell’altro, scoprendo come Gesù si accosta ai percorsi di vita di ciascuno; presenza discreta e sempre rispettosa della libertà di ognuno.

Oggi è stato anche il giorno dei primi giochi notturni all’aperto: un appuntamento atteso che, nonostante la stanchezza di fine giornata, è sempre vissuto con grandissima partecipazione.

Per finire, come non ricordare il bell’incontro di questa mattina… un ghiro intraprendente che, attraverso la finestra, spiava la camera delle educatrici e che è stato prontamente “reindirizzato” verso casa sua. Soddisfatte le educatrici… e il ghiro!

4 agosto 2011: TERZO GIORNO: In cammino.. sempre, anche se in salita

Quando si parte per un viaggio, tante sono le cose che si mettono in valigia, ma ancora di più quelle che poi si riportano nel cuore. Oggi, infatti, è stata una giornata che ha dato tanto ai ragazzi (e anche agli educatori).

Arrivati a questo punto del nostro viaggio insieme, è normale imbattersi in qualche “imprevisto relazionale” e capire come sia diverso il nostro sguardo sugli altri rispetto a quello che Dio ha per noi. La liturgia penitenziale del pomeriggio ci ha aiutato a ricomporre l’unità e l’armonia, offuscate dal nostro egosimo.

L’atmosfera è così calda e accogliente che il nostro caro amico ghiro è tornato a trovarci. Voci malevoli lasciano intendere che l’ospite abbia particolarmente gradito la scorta di pesche lasciata incautamente al fresco del cortile.

5 agosto 2011: QUARTO GIORNO: In cammino.. ascoltando la sua voce

Un caldo sole ha illuminato oggi la nostra giornata. Attività all’aperto per tutti, grandi e piccoli, alla scoperta della Parola di Dio, che parla ai nostri cuori e illumina il cammino quotidiano.

Al calare delle tenebre, ecco l’appuntamento con il brivido: grande gioco notturno per i ragazzi delle medie nei boschi tenebrosi intorno alla casa…

Il pericolo maggiore? Certo non gli orribili mostri che affioravano dall’oscurità, ma i “ricordini” lasciati qua e là dalle vacche in villeggiatura sul Monte.

6 agosto 2011: QUINTO GIORNO: In cammino.. per spezzare insieme il pane

È ormai notte fonda quando scriviamo queste righe: si è appena conclusa la veglia alle stelle. Intorno al fuoco e sotto un magnifico cielo stellato, i ragazzi più grandi hanno fatto il bilancio di questa esperienza e, insieme, del proprio cammino di fede.

La giornata di oggi è stata dedicata all’Eucaristia: i discepoli riconoscono finalmente Gesù nello spezzare il pane. Tutte le attività, infatti, hanno fatto scoprire ai ragazzi che il sacramento del Pane raccoglie attorno a sé la comunità e svela il volto di Cristo.

Oggi era anche il “Pizza day”, un appuntamento che mancava ormai da più di un anno. I ragazzi hanno messo le mani in pasta per ben due volte: per impastare la pizza e… per papparsela di gusto!

8 agosto 2011: SETTIMO GIORNO: In cammino.. verso casa!

Sei giorni passati insieme, sei giorni in cui tra giochi, attività e preghiera si è scoperto il volto di Gesù nel compagno che ci sta accanto, magari proprio in quello che meno ci aspettavamo.

Al termine del campo, al momento delle “dediche”, sono tanti i pensieri che si rincorrono nella mente di chi c’è stato. Qualcuno versa anche una lacrima, consapevole che quello che ha vissuto in questi giorni non è solo un semplice passatempo, ma una ricchezza enorme che si porterà per la vita e che avrà senso solo quando sarà spezzata con e per gli altri.

Dopo aver dato l’ennesimo straccio e pulito l’ultimo bagno, però, ancora c’è qualcosa da portare a termine: qualcuno, nella notte, si è divertito a fare un’enorme zeta con le scarpe di tutti i ragazzi… Chi sarà stato è da scoprire, ma questa – è il caso di dirlo – è proprio un’altra storia.

Vedi tutte le FOTO

[/av_textblock]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *